La chiesa di Santa Maria della Consolazione

Qualificata monumento di interesse storico-artistico, la chiesa di Santa Maria della Consolazione risale al 1686, anno in cui fu affidata agli Alcantarini dal Comune di Martano. Per la realizzazione della nuova chiesa, eretta dove sorgeva la veneratissima cappella della "Madonna di Liori", furono riutilizzate le pietre di due vicine chiese eremitiche oramai fatiscenti, S. Biagio e S. Giorgio. Dell'architetto che lavorò al progetto si conosce il nome, maestro Oronzo Trevisi da Campi, la cui formazione avvenne alla scuola di Giuseppe Zimbalo , uno dei grandi artefici del barocco leccese. La facciata della chiesa, allineata con il prospetto del Monastero, è scandita verticalmente in tre parti di cui la centrale più alta e senza timpano.

 

 L'esterno si presenta molto semplice e austero. L'unico elemento decorativo è costituito da un motivo a volute e da grandi calici, traboccanti di fiori e frutti, sormontati da una croce. L'interno della chiesa, a pianta rettangolare coperta con volte a crociera , è diviso in tre navate da due ordini di pilastri paralleli. In ciascuna delle navate laterali si trovano tre altari: quelli della navata sinistra, risalgono agli inizi del '900, gli altari della navata destra, dal punto di vista artistico e scultoreo, risalgono alla fine del '600 e sono riferibili allo scalpello di Oronzo Trevisi. Il portale della chiesa, nel suo aspetto attuale, è frutto di un rifacimento della metà del XX secolo, mentre la pavimentazione in ceramica maiolicata, formata da policrome formelle quadrate di 20 cm di fattura napoletana, risale  alla metà dell' 800. Per la varietà dei colori, dei disegni geometrici e dei motivi floreali, si contano ben 22 tipi di piastrelle disposte con gusto ed eleganza. Al di sotto della pavimentazione, verso il centro della Chiesa, si trova una cella funeraria adibita a sepoltura dei religiosi Alcantarini. Nell'interno della Chiesa trionfa il barocco leccese che trova la sua massima espressione nella decorazione scultorea degli altari. Al centro dell'altare maggiore è collocata l'icona della Madonna della Consolazione, certamente la stessa immagine che era venerata nella più antica chiesetta eremitica e che dati cronologici desunti da antichi documenti, uniti alle caratteristiche stilistiche del dipinto, inducono a datarlo al XV secolo.

Fotogallery

Biglioteca Storica Monastero S. Maria della Consolazione

Biblioteca e archivio
Le origini della biblioteca del Monastero di Santa Maria della Consolazione risalgono al primo...

Come raggiungere il Monastero

Dove siamo
Il monastero è ubicato sulla provinciale per Borgagne a circa 800 m dal centro abitato di...

EVENTI E NEWS IN PRIMO PIANO


Elenco video »

  • SEGUICI SU:
Monastero S. Maria della Consolazione Via Borgagne - 73025 Martano (LE) Tel. 0836 575214 - Fax 0836 574642
Prenotazioni foresteria e biblioteca: Milena Cell. 3393050435 Email: info@cistercensimartano.com
Realizzazione Realizzazione siti internet Lecce